Troppa burocrazia e carenza di infrastrutture bloccano i porti della Campania 

La crisi dei movimenti commerciali è ormai alle spalle, le condizioni macroeconomiche vedono un progressivo aumento dei traffici nel Mediterraneo e i porti della Campania sono quelli che, dopo aver superato con fatica  le gravi criticità degli anni precedenti, registrano aumenti vertiginosi.


“Però mancano le infrastrutture e l’eccesso di burocrazia, che è uno dei mali del nostro Paese, non consente di ricevere risposte in tempi adeguati”. A lanciare l’allarme è Pasquale Legora De Feo, AD di Conateco e vicepresidente di Confcommercio Campania con delega alla logistica. 


È proprio su questo tema che martedì 12 marzo,  alle ore 10,30, Confcommercio Campania ha programmato un confronto alla Stazione Marittima nel porto di Napoli (Sala Dione/Elettra), mettendo insieme i quattro poli logistici della Campania: i porti di Napoli e Salerno e gli interporti di Nola e Marcianise. Ai lavori, che saranno aperti dal commissario di Confcommercio Campania Giacomo Errico, prenderanno parte il viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Edoardo Rixi e il vicepresidente di Confcommercio-Conftrasporto Paolo Uggè. 


A seguire, dopo una presentazione degli scenari logistici curata dall’ingegnere Marco Di Stefano, si aprirà un confronto-dibattito tra i principali stakeholder della logistica campana e le istituzioni. 


Sono previsti interventi di Pasquale Legora De Feo e Agostino Gallozzi,  che daranno rispettivamente voce alle istanze degli operatori del porto di Napoli e di Salerno, Claudio Ricci e Giancarlo Cangiano, per gli interporti di Nola e Marcianise, Stefano Messina in rappresentanza di AssArmatori.  mentre per la parte pubblica saranno presenti Piero Spirito,  presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Tirreno centrale, il presidente della Commissione Trasporti della Regione Campania Luca Cascone e il professor Mario Calabrese per il Comune di Napoli. A moderare gli interventi sarà Pasquale Russo, direttore  generale di Confcommercio Campania.

11 marzo 2019